6 effetti negativi della soia

La tua torta di soia è un pericolo per la tua virilità? Sempre più acclamato per sostituire le proteine ​​animali senza danneggiare il pianeta, la soia è salutare per te e la tua virilità? Risposte subito con un bonus di 6 effetti negativi di soia.

Il piccolo seme che sale
Prima della seconda guerra mondiale l’unica cosa che mi veniva in mente quando la gente parlava della soia era la salsa usata nella cucina asiatica.

Oggi è la seconda produzione agricola negli Stati Uniti dopo il mais.

Se la Cina è il suo maggiore importatore, il resto del mondo non rimane indietro: l’Europa arriva al secondo posto davanti a Messico e Giappone (1).

Quindi, sì, gran parte di questa produzione è per l’alimentazione del bestiame. Ma guardate ancora gli scaffali del supermercato più piccolo del quartiere: tofu affumicato, torte di soia, latte di soia, yogurt di soia, creme dolci di soia.

Anche la tua TV è colonizzata dal piccolo seme che sale, con i pub che ti dicono quanto è buono mangiare la soia: per te e per il pianeta.

Ma da quando dovremmo credere alla pubblicità?

Soia, un disgregatore endocrino?
Il consumo di soia è stato un problema dagli anni ’40 quando è stato scoperto che alcuni dei suoi principi attivi, gli isoflavoni, avevano proprietà estrogeniche.

Chiaramente possono essere confusi con gli ormoni sessuali femminili dai recettori degli estrogeni del corpo umano. È quindi un disgregatore endocrino naturale.

La soia e gli alimenti che ne derivano sono i più ricchi di isoflavoni.

Per questo motivo la soia è stata a lungo sospettata di promuovere il cancro al seno. Ma uno studio recente lo ha completamente imbiancato (2): non solo la soia non causa il cancro al seno, ma il suo consumo aumenta anche l’aspettativa di vita delle donne che hanno già un cancro al seno.

Studi molto contraddittori
Dall’inizio degli anni 2000, gli studi si sono moltiplicati per scoprire gli effetti positivi o negativi della soia sulla salute. Protettore contro il cancro, cancerogeno, buono per il cuore, anti diabete … leggiamo tutto … e il suo contrario.

Ma i più recenti tendono a preoccuparsi più che a rassicurare.

Quindi, tutti questi ormoni femminili, anche dalle piante, non sono pericolosi per noi uomini? Quali sono gli effetti collaterali della soia negli esseri umani?

La soia riduce la fertilità maschile
Prima di essere dannoso per la nostra salute, la soia sembra già avere un impatto negativo sulla fertilità.

Uno studio del 2008 ha rilevato che mangiare una media di ½ porzione di soia al giorno riduce la concentrazione di spermatozoi negli spermatozoi. Questo effetto anti-fertilità della soia è ancora più pronunciato negli uomini obesi o in sovrappeso (3)

Mezza porzione di soia per i ricercatori rappresenta 12 cl di latte di soia o 57 grammi di tofu.

Per relativizzare un po ‘, sappi che, secondo questo stesso studio, è negli uomini che originariamente aveva la più alta concentrazione di sperma che la soia ha avuto un effetto negativo.

La soia aumenta il rischio di cancro alla prostata
Sì, è l’effetto negativo della soia più inquietante. Questo è uno studio del 2017 che ha messo in pericolo questo pericolo. (4) Si basava sui risultati di un lungo studio di 11 anni sulle abitudini alimentari dei pazienti con vari tipi di cancro.

La conclusione dei ricercatori è che il consumo di isoflavone di soia aumenta la frequenza del cancro alla prostata in una fase avanzata, vale a dire che si diffonde oltre la ghiandola stessa.

Infine, come ci si potrebbe aspettare, la soia non aiuta la produzione di testosterone.

La soia riduce la produzione di testosterone
Gli uomini che fanno bodybuilding spesso si chiedono se consumare proteine ​​di soia dopo l’esercizio fisico non aumenterà la produzione di estrogeni e abbasserà i livelli di testosterone.

Uno studio ha dato la risposta: due gruppi di giovani uomini che praticano il bodybuilding sono stati integrati con integratori di proteine ​​del siero del latte o con integratori di proteine ​​di soia. Hanno quindi dovuto praticare 6 serie da 10 squat con un carico pesante usando l’80% della loro forza.

Dopo 14 giorni di questa dieta, i ricercatori hanno scoperto che la supplementazione di soia riduceva i livelli di testosterone nel sangue in questi atleti. Mentre la proteina del siero del latte ha ridotto la concentrazione di cortisolo (l’ormone dello stress).

Un’altezza!

Ecco i 6 effetti negativi della soia:
1 Aumento del rischio di cancro alla prostata
2 Riduzione della fertilità maschile
3 Riduzione del testosterone
e così

4 diminuzione della libido
5 Diminuzione della forza muscolare
6 Stanchezza e rischio di depressione
conclusione:
Certamente non vuoi soffrire questi 6 effetti negativi della soia.

Se sei onnivoro, non hai necessariamente bisogno di soia.

Sei vegetariano? Invece, optare per le uova di pollo e mangiare soia di volta in volta.

Vegan? Cerca di variare le fonti di proteine ​​e riduci il consumo di soia.

Non consumarlo ogni giorno, altrimenti il ​​testosterone cadrà e aumenterà il rischio di cancro alla prostata invasivo.

C'è un nuovo trattamento naturale al 100% e garantito al 100% che sta aiutando migliaia di persone in tutto il mondo a curare la loro disfunzione erettile, clicca qui e guarda il video

Eiaculato regolarmente fa bene alla salute?

Sentiamo tutto e il suo contrario sulle virtù o sui pericoli delle frequenti eiaculazioni.

I seguaci del Tantrismo raccomandano di mantenere il suo seme per preservare la sua virilità.

Quindi, l’eiaculazione regolarmente fa bene alla salute o ti svuota della tua forza vitale? Ecco le risposte della scienza:

L’eiaculazione protegge dal cancro alla prostata …
Sì, eiaculare regolarmente fa bene alla salute, soprattutto se sei un uomo con più di 50 anni.

Uno studio sull’argomento è stato appena condotto utilizzando i dati raccolti per 8 anni su quasi 30.000 uomini tra i 46 e gli 81 anni. (1)

Gli uomini che riferiscono un minimo di 21 eiaculazioni al mese nella mezza età hanno un rischio inferiore del 32% di riportare il cancro alla prostata in seguito, rispetto a quelli che eiaculano da 4 a 7 volte al mese.

La riduzione del rischio sale fino al 51% in meno in coloro che eiaculano più di 21 volte al mese.

I ricercatori hanno anche stabilito che se aggiungete tre eiaculazioni alla quota settimanale, riducete il rischio di sviluppare il cancro alla prostata del 15%.

Lo studio non fa differenza tra diversi contesti di eiaculazione. Questo non cambia nulla che si verifica durante il sesso, dopo la masturbazione o durante una trasmissione notturna.

… ma solo negli over 50
Attenzione, le informazioni precedenti sono da prendere con le pinzette se hai meno di 40 anni. In effetti, un altro studio ha dimostrato l’effetto opposto dell’eiaculazione nei giovani uomini. (2)

Questo studio del 2009 ha coinvolto 431 uomini a cui è stato diagnosticato un cancro alla prostata prima dei 60 anni e 409 uomini controllati.

Sembra che coloro che hanno avuto la vita sessuale più attiva durante i venti e trenta anni siano quelli con il maggior numero di tumori alla prostata. D’altra parte, dall’età di 50 anni, come abbiamo visto sopra, la tendenza è invertita e la frequenza delle eiaculazioni è sinonimo di riduzione del rischio di cancro.

Secondo gli autori di questo studio, una delle spiegazioni per l’effetto protettivo dell’attività sessuale negli uomini di età superiore ai cinquanta è che l’eiaculazione elimina le tossine accumulate e quindi riduce il rischio di sviluppare il cancro nell’area della prostata.

L’eiaculazione spesso migliora la fertilità
A priori, tra le coppie che hanno difficoltà ad avere un figlio, c’è un equivoco che ha una vita dura: sarebbe necessario astenersi dal rapporto sessuale per diversi giorni per massimizzare le sue possibilità di concepimento.

Ma sembra che la scienza venga a contraddire questa idea ricevuta.

Secondo uno studio condotto nel 2009 in Australia, un’eiaculazione quotidiana per 7 giorni migliorerebbe la qualità dello sperma. (3)

Nello specifico, i ricercatori hanno riscontrato una riduzione del danno al DNA dello sperma in caso di eiaculazione quotidiana.

Certo, questa frequenza di eiaculazione ha effettivamente ridotto il volume degli spermatozoi e la concentrazione di spermatozoi, ma ha migliorato la loro mobilità. Quindi non è la quantità che conta, in materia di sperma no, di più, ma la qualità.

Anche lì, la masturbazione o i rapporti sessuali non cambiano la qualità dello sperma.

L’eiaculazione regolare previene la disfunzione erettile
Con l’età, la mancanza di pratica potrebbe essere la causa di un declino della funzione sessuale.

Gli organi sessuali maschili avrebbero quindi bisogno di fare una sorta di ginnastica regolare per poter continuare a funzionare in modo ottimale.

Il sesso regolare è uno dei modi migliori per prevenire l’insorgenza della disfunzione erettile.

Questa è in ogni caso la conclusione di uno studio condotto in Finlandia nel 2008, basato su dati raccolti da 989 uomini di età compresa tra 55 e 70 anni. (4)

Mostra che gli uomini che hanno meno rapporti sessuali a settimana sarebbero più propensi a soffrire di disfunzione erettile in seguito.

Rende ancora più intelligente
In ogni caso sembra che preservi l’attività cerebrale tra gli anziani. Uno studio ha dimostrato che i rapporti sessuali regolari oltre i 50 anni migliorano la funzione cerebrale.

Secondo i ricercatori, il rilascio di ormoni come la dopamina e l’ossitocina potrebbe essere la causa di questo effetto positivo sul cervello degli uomini di mezza età. (5)

conclusione:
Eiaculare regolarmente fa bene, capisci.

Infatti, più si invecchia, più si deve eiaculare regolarmente per mantenere la virilità e la capacità erettile, ma anche per migliorare la capacità cerebrale.

Se hai problemi di fertilità, l’eiaculazione frequente potrebbe anche migliorare la qualità del tuo seme.

Come perdere le natiche negli uomini

Sei complesso per le natiche troppo ingombranti per un uomo? Ecco come perdere peso nell’uomo.

Grandi glutei: non molto virili
Le grandi natiche, è stato a lungo il complesso femminile per eccellenza. E poi la moda è cambiata e un gluteo voluminoso ma ben progettato è diventato sinonimo di sexy per molti

Nell’uomo d’altra parte niente di tutto questo: nessuna Kim Kardashian nel maschile per rendere le grandi natiche mascoline un fascino da briscola

E per una buona ragione: le natiche arrotondate sono sempre un patrimonio femminile sinonimo di fertilità. L’opposto della virilità in somma.

Per capire come perdere le natiche negli umani devi sapere che ci sono due tipi morfologici difficili da sfuggire:

La forma della mela: spalla robusta e pancia rotonda, con gambe magre. È la forma di androide. Questa è la tipica distribuzione del grasso maschile: la maggior parte degli uomini che ingrassano lo fa secondo questo schema.
La forma a pera: spalle strette e fianchi larghi con accumulo di grasso sulle natiche e sulle cosce. Questa è la tipica distribuzione del grasso femminile.
La nostra appartenenza ad uno di questi gruppi è purtroppo determinata dalla genetica. Se la maggior parte degli uomini è a forma di mela, e la maggior parte delle donne a forma di pera, ci sono delle eccezioni e potresti farne parte.

Se sei un tipo pera non sognare, è impossibile cambiare completamente il tipo di morfologia. D’altra parte è possibile organizzare le cose con un minimo di disciplina

Qual è il grasso dei glutei?
Sai perché le donne hanno meno probabilità di soffrire di malattie cardiovascolari rispetto agli uomini? Per prima cosa, la buona notizia è che il grasso sulla schiena è molto meno pericoloso del grasso addominale che si deposita tra gli organi.

Non ti conforta avere dei grandi glutei?

Dì a te stesso che questo grasso non è impossibile da eliminare, ma dovrà mirare attraverso uno stile di vita particolare e una buona routine sportiva, adattata al tuo caso. Potresti migliorare la tua libido perdendo grasso.

Perdere glutei negli esseri umani dal cibo
Se conservi il grasso a livello gluteale, devi prima limitare l’apporto calorico che promuove lo stoccaggio. Se sei un dolce becco in particolare, hai maggiori probabilità di prendere i glutei.

Infatti, i nutrienti più rapidamente immagazzinati dal corpo sono i carboidrati (zuccheri). Si trovano sotto forma di grasso corporeo per servire come riserva “just in case”, specialmente per le donne.

Nel complesso è semplice, per perdere peso in entrambi gli uomini e le donne devono adottare una dieta che promuove la perdita di peso. Ma attenzione ai vecchi riflessi. Non devi andare in guerra con il grasso, ma piuttosto con gli zuccheri. In sintesi hai interesse in:

Ridurre i carboidrati: eliminare assolutamente tutti i dolci, ma anche pane bianco, pasta bianca e patate. Sostituirli con cereali integrali e ridurre comunque le porzioni di carboidrati.
Aumentare l’assunzione di verdure: il piatto dovrebbe contenere 2/3 di verdure. Si saziano, sono carichi di sostanze nutritive e promuovono il drenaggio, il che è positivo se il grasso sui glutei assume la forma di cellulite.
Consuma abbastanza proteine: consuma proteine ​​animali una volta al giorno per preservare la massa muscolare. È lei che attingerà alle tue riserve e ti permetterà di perdere grasso, ovunque tra i glutei.
Perdere glutei negli uomini dallo sport
Come sbarazzarsi dell’adiposità posteriore in eccesso? Nessun miracolo, per eliminare il grasso corporeo devi fare abbastanza sport per bruciare le riserve accumulate.

Per questo, alcuni esercizi sono migliori di altri. Favorisci quelli che aumentano il tuo metabolismo per bruciare grassi anche quando sei inattivo.

Per aumentare il metabolismo niente come HIIT o allenamento frazionario di alta intensità. Infatti, in 15-20 minuti di HIIT si bruciano tante calorie quante 1 ora di barbante per allenamento cardio.

Si tratta di eseguire saltando jack, burpee, squat jumping, esercizi di sollevamento del ginocchio ad altissima intensità per un breve periodo, quindi in esecuzione in una modalità di recupero. Andiamo da 5 a 10 cicli in questo modo.

Esempio con tecnica HIIT Tabata che sembra dare buoni risultati:

 

Tabelle HIIT:

Dopo un riscaldamento di 5 minuti, ripetere il ciclo successivo 8 volte senza fermarsi:

20 secondi di esercizio alla massima capacità
10 secondi di recupero nel jogging sul posto.
Finisci 5 minuti di stretching.

Puoi iniziare con il peso del corpo e quindi introdurre esercizi con manubri, se lo desideri.

Ci sono applicazioni Tabata per smartphone per un tempismo facile.

Risultato: il tuo metabolismo viene potenziato per diverse ore e non ti annoi perché hai variato gli esercizi.

Muscoli le natiche per perdere peso?
Idealmente, vale anche la pena sostituire questo grasso con un sedere sodo e muscoloso. Sì, le natiche degli uomini tirati e sodi sono molto più attraenti per le donne rispetto alle natiche piatte e morbide.

Per rafforzare i suoi glutei, un esercizio da star: lo squat.

In piedi, le gambe leggermente più larghe della larghezza dei fianchi, scendono tenendo la schiena dritta come se volessi sedere su una sedia invisibile. Quindi torna su.

Questo esercizio può essere incatenato più volte possibile. Puoi farlo anche con i manubri o una barra con il peso per peggiorare le cose.

Dato che i glutei sono i muscoli più grandi del corpo, dai muscoli attingi alle tue riserve di grasso, che è tutto per perdere i glutei.

Attenzione, consiglio importante: prima di iniziare l’allenamento con i pesi con gli squat, assicurati di aver perso del peso complessivo. Altrimenti, i tuoi muscoli aggiungerebbero volume alle tue natiche ancora coperte di grasso. E potresti ottenere l’opposto dell’effetto desiderato: glutei troppo grandi.

Cause di alta prolattina negli esseri umani

Quando una diminuzione del desiderio sessuale e della disfunzione erettile è associata a una strana spinta del seno negli esseri umani, deve sorgere una domanda: e se si trattasse di un eccesso di prolattina? Scopri perché l’alta prolattina negli uomini può essere negativa per la libido e imparare cosa può causarla.

Cos’è la prolattina?
La prolattina è un ormone. È secreto, negli uomini e nelle donne nella parte anteriore dell’ipofisi, una piccola ghiandola situata nel centro del cervello, dietro il bulbo oculare.

L’ipofisi è una ghiandola endocrina, cioè produce ormoni. Ormoni il cui ruolo nella crescita e nella sessualità è cruciale:

Oltre alla prolattina, secerne l’ormone della crescita (GH), l’FSH, l’LH e l’ormone corticotropico (ACTH) che stimolano la produzione di ormoni sessuali.

A cosa serve la prolattina?
Nelle donne, il ruolo della prolattina è di stimolare l’allattamento e prevenire l’ovulazione durante il periodo dell’allattamento. È anche coinvolta nella produzione di progesterone.

Negli esseri umani agisce sulla produzione di testosterone.

La produzione di prolattina nella ghiandola pituitaria è regolata da due ormoni: la dopamina che la inibisce e il TSH (ormone tiroideo) che lo stimola.

Segni di alta prolattina negli esseri umani
Iperprolattinemia, il nome medico per eccesso di prolattina, può causare problemi di libido, disfunzione erettile e diminuzione della produzione di testosterone.

Si trova anche in alcuni casi di infertilità perché a volte causa oligospermia; cioè, una diminuzione del numero di spermatozoi.

Generalmente si pensa che l’iperprolattinemia si manifesti a causa della comparsa del seno negli uomini (ginecomastia) e molto raramente quando il capezzolo emette latte.

Per scoprire se i livelli di prolattina sono troppo alti, è necessario fare un esame del sangue a stomaco vuoto e dopo 20 minuti di riposo perché la prolattina è prodotta sotto l’effetto dello stress. Nell’uomo il livello massimo di prolattina è compreso tra 15 e 25 ng / ml

alta prolattina negli uomini: quali sono le cause?
Ci sono diverse ragioni mediche per un eccesso di prolattina nel sangue. (1)

Adenoma della prolattina

È un tumore pituitario. È il tumore che produce un surplus di prolattina. Spesso è benigno, ma può essere piccolo o grande. In questo secondo caso, a causa della sua massa, causa anche compressione del nervo ottico, problemi alla vista e mal di testa.

ipopituitarismo

Questa patologia dell’ipofisi interrompe la secrezione di diversi ormoni, inclusa la prolattina.

Ipertiroidismo primario

Questa patologia della tiroide porta ad un’ipersecrezione di TSH, l’ormone che stimola la produzione di prolattina da parte della ghiandola pituitaria.

ipotiroidismo

Questa altra patologia della tiroide porta all’ipersecrezione di TRH, un ormone che stimola le cellule lattotropiche.

Insufficienza renale

La diminuzione della clearance ormonale da parte del rene che non evacua più provoca un accumulo di prolattina nel corpo.

Droghe e droghe

Alcuni farmaci e psicofarmaci possono causare alti livelli di prolattina negli esseri umani.

Neurolettici antipopaminergici (hanno un effetto sulla produzione di dopamina)
Antidepressivi triciclici e inibitori della ricaptazione della serotonina
benzodiazepine
oppiacei
Alcuni antiepilettici
Alcuni antipertensivi
Come trattare l’alta prolattina negli esseri umani?
L’eccesso di prolattina causato da una patologia ancillare, è questa patologia che deve essere trattata per trovare un normale livello di prolattina. Questo sarà fatto da terapia farmacologica o chirurgia nel caso di un adenoma pituitario.

Se il problema deriva dal consumo eccessivo di stupefacenti o dall’eccessivo consumo psicotropico, sarà prima di tutto necessario smettere di bere. D’altra parte, se sospetti che un farmaco che prendi di solito sia la causa delle tue preoccupazioni, il medico ti aiuterà a risolvere il problema.

Da non confondere con l’eccesso di prolattina
Sovrappeso a volte può produrre gli stessi sintomi di iperprolattinemia: perdita di libido, disfunzione erettile e persino ginecomastia.

L’aspetto del seno negli uomini così come questi problemi di declino della virilità possono infatti essere dovuti alla produzione eccessiva di estrogeni, ormoni sessuali femminili. Questi ormoni possono essere prodotti dal grasso corporeo negli esseri umani in sovrappeso.

Più grasso hai, specialmente sullo stomaco, più estrogeni hai e meno testosterone hai. La soluzione in questo caso? Perdere peso

Per ricordare
L’eccesso di prolattina è difficile da diagnosticare e sospettare negli esseri umani.

Questo è il motivo per cui se hai entrambi disfunzione erettile, bassa libido, seno che cresce, non esitare a soffiare la possibilità di un eccesso di prolattina, al tuo medico.

Se si hanno mal di testa associati a disturbi visivi sul mercato, è probabile l’adenoma della prolattina.

Effetti collaterali del viagra

Il Viagra è una pillola farmaceutica molto comune ma può anche causare alcuni effetti collaterali.

Questo prodotto, venduto in farmacia dagli anni ’90, è un grande successo e rimane il farmaco più famoso per il trattamento della disfunzione erettile.

Come promemoria, c’è disfunzione erettile o impotenza quando il pene non diventa rigido dopo la stimolazione o l’eccitazione sessuale.

D’altra parte, può darsi che il pene riesca ancora a essere rigido, ma dura solo un momento; che impedisce la continuazione dell’atto sessuale fino alla fine.

Oggi, questo disturbo colpisce sempre più uomini perché diversi fattori entrano in gioco per consentire una vita sessuale soddisfacente: età, stress, fumo …

Se anche tu sei preoccupato per questo problema e hai deciso di ricorrere al viagra; ecco alcune informazioni che devi considerare!

Come funziona il Viagra per l’erezione?
Il citrato di sildenafil, più comunemente noto come Viagra, appartiene a farmaci classificati come inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5.

È l’enzima responsabile della prevenzione del flusso di sangue nel pene.

Il sildenafil, il principale componente attivo del viagra, promuove la produzione di cGMP; un enzima che aiuta a rilassare i vasi sanguigni del pene per consentirgli di diventare duro.

Quindi, il viagra ripristina e mantiene il processo di erezione in modo che duri più a lungo.

È ancora degno di nota il fatto che il Viagra agisca solo in conseguenza dell’eccitazione sessuale.

In altre parole, se l’uomo non è sessualmente stimolato o non sente l’impulso di fare sesso al momento dopo l’assunzione del farmaco, non ci sarà l’erezione.

Il Viagra non ha alcun effetto sul desiderio sessuale, non aumenta la libido perché la sua azione è centrata sul corpo cavernoso maschile.

L’assorbimento di questo farmaco è rapido perché gli effetti desiderati si verificano solitamente da 30 minuti a un’ora dopo l’ingestione.

Il Viagra è disponibile in 3 formule: 25 mg, 50 mg e 100 mg; e per trovare il dosaggio che fa per te; è essenziale prendere un parere medico.

Quali sono gli effetti collaterali del Viagra?
Come farmaco, il Viagra può talvolta avere effetti collaterali; pertanto, in alcuni casi potrebbe essere controindicato.

In generale, quando assumi la dose raccomandata, gli effetti collaterali sono spesso lievi e transitori; quindi gli utenti non se ne accorgono per la maggior parte del tempo.

Tra i più frequenti; c’è rossore in faccia, vampate di calore, vertigini o mal di testa più o meno leggeri.

La maggior parte di questi può essere facilmente risolta e dissipata nel tempo.

Solo dopo un’eccessiva assunzione o intolleranza a uno qualsiasi dei componenti del viagra; alcuni effetti collaterali rari possono essere seri e diventare permanenti.

In questo caso, si consiglia vivamente di consultare un medico rapidamente. I segni includono vomito, naso chiuso, bocca secca con tosse secca, palpitazione dura, visione offuscata …

Il Viagra può anche causare reazioni allergiche e in casi estremi; può generare un’erezione anormalmente prolungata e dolorosa.

La cosa migliore da fare quando si intende prendere il Viagra è di consultare sempre prima di prendere qualsiasi medicina per evitare gli effetti collaterali.

Zinco Cystine B6 per il corpo: recensioni

Quando si soffre di perdita di capelli, perdita di capelli o calvizie, i medici generalmente raccomandano farmaci per accelerare la ricrescita, come lo zinco della cistina B6.

È un integratore alimentare appositamente studiato per rinforzare unghie e capelli.

Essenzialmente utilizzato nel trattamento aggiuntivo della cicatrizzazione della cornea, è una delle soluzioni mediche più comuni per il trattamento delle condizioni di Fanerine o dei casi di capelli e unghie fragili.

Cystine B6 è liberamente commercializzato in farmacie, farmacie e altri specialisti online.

Viene quindi consegnato senza prescrizione medica. Inoltre, è venduto in molte forme.

Se è sicuramente noto a persone che hanno già sofferto di uno dei problemi elencati, molti non sono a conoscenza di come funziona questo integratore.

Scopri tutto ciò che devi sapere su B6 Zinco Cistina e consigli sui suoi effetti sul corpo nel resto di questo articolo.

La composizione di zinco cistina B6
Lo zinco Cystine B6 contiene aminoacidi solforati e vitamina B6. I principi attivi in ​​esso contenuti sono L-cistina e piridossina cloridrato.

Forma un eccellente acceleratore di crescita e frenata della caduta dei capelli.

È disponibile in molte forme: compresse rivestite con film giallo, shampoo e lozione.

La compressa di cistina contiene 500 mg di cistina e 50 mg di vitamina B6.

Quest’ultimo garantisce l’efficacia della formula per accelerare la ricrescita dei capelli. Shampoo e lozione sono raccomandati per la caduta dei capelli.

È possibile utilizzarli contemporaneamente alle compresse per accelerare la ricrescita.

Come si usa?
Per i tablet, nella confezione sono presenti 60 o 120 unità.

Non è raccomandato per le persone che non eliminano la cistina nelle urine. L’assunzione può essere da 4 a 6 compresse contro aggressioni esterne, squilibri nel cibo o variazioni stagionali …

Si consiglia l’uso di shampoo 3 volte a settimana in modo che i capelli recuperino forza, elasticità, volume e flessibilità.

La lozione, nel frattempo, dovrebbe essere applicata ogni notte senza risciacquo.

I benefici e gli effetti collaterali della cistina B6
Le opinioni sull’efficacia dello zinco cistina B6 per il corpo sono decise, ma quali sono davvero i vantaggi e gli svantaggi?

Il prodotto permette davvero di guadagnare almeno 2 cm di ricrescita al mese se uno è assiduo.

È un modo efficace per trattare la caduta dei capelli e la caduta dei capelli. Il suo potere quasi miracoloso conquistò gli utenti. Tuttavia, il trattamento è costoso.

Possono manifestarsi i seguenti effetti indesiderati, in particolare durante l’assunzione di compresse: disturbi di stomaco, gonfiore allo stomaco, rapida crescita dei capelli, acne, pelle secca …

In questi casi, dovresti consultare il medico.

Riassunto delle opinioni su zinco cistina b6 e suoi effetti sul corpo
Per sperare in un risultato ottimale, gli utenti confermano che è necessaria una cura di almeno 3 mesi.

Una cura a lungo termine sarà più efficace. Lo shampoo e la lozione devono essere utilizzati anche insieme alle compresse.

Quindi, la gamma è costosa, ma stai tranquillo, il risultato è valsa la pena.

In breve, lo zinco cistina b6 potrebbe essere un prezioso alleato per aiutare il tuo corpo a dare una seconda vita ai tuoi capelli, a condizione di fornire la cura in termini di budget e pazienza.

Disfunzione erettile e fumo: la sigaretta ti fa schizzare

Non contento di fare le tue tasche, darti un respiro da portacenere e aumentare il rischio di cancro; tabacco e sigarette possono essere responsabili della disfunzione erettile più o meno grave. Problemi di erezione e tabacco: ti viene detto tutto qui.

Disordini e tabagismo: i meccanismi
Il fumo provoca l’impotenza. È noto, è persino segnato sui pacchetti! Ma nessuno mai spiega perché.

Perché l’erezione abbia luogo, un processo complesso deve svolgersi senza intoppi. Questo processo coinvolge il sistema nervoso; ma anche il sistema cardiovascolare.

Innanzitutto, dopo la stimolazione, il cervello invia un messaggio al pene attraverso i nervi dell’erettore. Il corpo rilascia quindi ossido nitrico (NO) che provoca il rilassamento dei muscoli lisci intorno alle arterie localizzate nel centro del pene, tra i corpi cavernosi. Il pene quindi si gonfia di sangue che lo fa crescere e indurire. Dopo l’eiaculazione; è il fenomeno chimico inverso che consente la detumescenza del pene.

È agendo sulla salute delle vene e delle arterie che il tabacco interrompe l’erezione.

In effetti, il tabacco ha un effetto molto dannoso sulla circolazione sanguigna; da vasi molto piccoli (capillari) a grandi arterie come quelle del pene.

Infatti, al di là della disfunzione erettile, il tabacco aumenta complessivamente il rischio di soffrire di disturbi cardiovascolari; perché aiuta a ridurre le dimensioni delle arterie, previene la loro corretta dilatazione e quindi riduce il flusso sanguigno.

Monossido di carbonio e nicotina, responsabili quasi allo stesso modo
Il monossido di carbonio rilasciato dal fumo di sigaretta sostituisce parzialmente l’ossigeno nell’emoglobina che ha le seguenti conseguenze: mancanza di respiro, debolezza muscolare; ma anche diminuzione della vasomotilità.

Cioè, le arterie e le navi perdono la capacità di espandersi secondo necessità. L’eccesso di monossido di carbonio è troppo; tra l’altro responsabile della formazione di coaguli e della riduzione del diametro delle arterie.

In breve, irrigidendo e restringendo le arterie, il fumo riduce il flusso sanguigno e quindi la qualità dell’erezione. Quando le arterie del pene sono bloccate, l’erezione è assolutamente impossibile.

E non pensare che l’uso della sigaretta elettronica ti eviti completamente dal rischio di impotenza legata al tabacco.

Contrariamente a quello che pensavamo prima; La nicotina presente nelle e-sigarette può anche avere un effetto deleterio sulle arterie. Secondo un ricercatore della Brown University che ha sperimentato su ratti e umani, la nicotina potrebbe avere un ruolo nell’aterosclerosi. Promuoverebbe l’invasione anomala delle cellule muscolari lisce all’interno delle arterie, e in effetti la formazione della placca ateroma. (1)

La disfunzione erettile è uno dei primi segni che dovrebbero allertare i possibili rischi di malattie cardiovascolari, infarto o ictus.

Disordini e tabagismo: i numeri che allarmano
Non possiamo dire di non essere stati avvertiti: secondo un ampio studio condotto da ricercatori cinesi nel 2007, il rischio di soffrire di disturbi di erezione e tabacco direttamente correlato al numero di sigarette fumate al giorno.

Crea i tuoi account:

Fumare 10 sigarette al giorno aumenta il rischio di disfunzione erettile del 16%.
Fumare da 11 a 20 sigarette al giorno aumenta il rischio del 36%.
Oltre a un pacchetto affumicato al giorno, uno è a rischio del 60% di disfunzione erettile oltre ai non fumatori. (2)
Ma con l’età, è probabile che anche i fumatori sviluppino altre patologie, e quindi il cocktail è davvero fatale all’erezione.

Ad esempio, un fumatore con ipertensione arteriosa ha 27 volte più probabilità di avere una grave disfunzione erettile.

Se sei un fumatore ancora giovane, affrettati a fermarti prima di avere la pressione alta perché, una volta installata la patologia, smettere di fumare potrebbe non essere sufficiente a farti trovare una sessualità al top. Secondo uno studio americano; gli uomini che soffrono di ipertensione e che sono ex fumatori (che si sono quindi fermati) hanno 11 volte più probabilità di essere impotenti rispetto agli ipertesi che non hanno mai fumato.

Il tabacco danneggia anche la libido femminile
Se hai bisogno di due anni per smettere, non esitare a spiegare al tuo partner che il tabacco ha anche un impatto negativo sulla sessualità femminile: alterando la qualità della circolazione sanguigna nei piccoli vasi attorno agli organi il sesso, il fumo diminuisce l’eccitabilità e la lubrificazione vaginale. Risultato, meno desiderio, meno piacere e orgasmi meno potenti.

È così, sei motivato a smettere? Passa attraverso la sigaretta elettronica, se vuoi, ma riduci il tasso di nicotina il più velocemente possibile!

L’impotenza è irreversibile?

L’impotenza è un problema relativamente comune e generalmente molto difficile per uomini e donne con cui vivere. Alcuni si chiedono anche se si ribelleranno un giorno e se l’impotenza è irreversibile. Eppure nella maggior parte dei casi l’impotenza non è irreversibile.

Cos’è l’impotenza?
L’impotenza – ora chiamata disfunzione erettile nel linguaggio medico – è l’incapacità di un uomo di ottenere o mantenere un’erezione sufficiente per raggiungere la penetrazione e quindi di avere una relazione sessuale soddisfacente. Attenzione, capita a tutti gli uomini di avere problemi di erezione di volta in volta. È la persistenza della situazione che rende possibile parlare di impotenza.

La disfunzione erettile può avere un’origine fisiologica, cioè organica o psicologica. L’impotenza psicologica è facile da individuare: la masturbazione consente l’erezione e persistono le erezioni notturne e mattutine.

Quando l’impotenza è irreversibile
A volte le cause dell’impotenza non possono essere trattate. In questi casi l’impotenza è purtroppo irreversibile. Le cause principali sono sempre di origine organica:

Raggiungimento del midollo spinale: danni al midollo spinale e ai nervi pelvici possono essere accidentali o patologici (compresi i tumori). Succede che la compressione è irreversibile e anche in questo caso l’impotenza.
Chirurgia dell’area colo-rettale: molte procedure chirurgiche; specialmente nei casi di cancro di questa zona può causare danni ai nervi erettori del pene. Se i nervi vengono tagliati, non è più possibile l’erezione spontanea.
Priapismo: il priapismo è un’erezione prolungata, dolorosa e involontaria a causa dell’incapacità del corpo di evacuare il sangue che scorre nei corpi erettili. Alcune malattie del sangue (anemia falciforme) ma anche l’assunzione di droghe, l’iniezione di prodotti nel pene; e l’assunzione di alcuni farmaci sono inneschi. Il priapismo è una situazione che garantisce una consultazione urgente (entro 4 ore). In alcuni casi di priapismo; i corpi cavernosi possono essere permanentemente danneggiati e l’impotenza è irreversibile.
Caso di cancro alla prostata:
Esistono diversi trattamenti per il cancro alla prostata a seconda dell’andamento della malattia. Alcuni portano ad un’irreversibilità irreversibile nel 50% dei casi mentre altri causano disfunzione erettile temporanea (che può comunque durare fino a due anni).

Prostatectomia radicale: questo intervento che si svolge nel contesto del trattamento di alcuni tumori della prostata può raggiungere i nervi erettili nella metà dei casi. Quando ciò accade, l’impotenza è irreversibile nella maggior parte dei casi, nonostante il possibile trattamento con iniezioni di prostaglandine nel corpo cavernoso o con l’assunzione di Viagra, che in questi casi ha solo un’efficacia del 50%. .
Radioterapia per il cancro alla prostata: il 40% degli uomini che hanno subito radiazioni per trattare il cancro alla prostata riferisce di avere una disfunzione erettile per un periodo più breve o più breve.
Terapia ormonale: i trattamenti ormonali riducono i livelli di testosterone e possono causare impotenza temporanea. È transitorio e cessa alla fine del trattamento se non dura più di due anni.
Quando l’impotenza è reversibile
Impotenza psicologica:
Non è necessariamente il più facile da trattare in contrasto con ciò che si potrebbe pensare, ma l’impotenza psicologica è intrinsecamente reversibile. Dobbiamo trovare le cause e risolvere il problema; perché non con l’aiuto di un aiuto psicologico quando è impossibile superarlo. Sappi anche che l’impotenza dell’origine organica può essere la causa di un’impotenza psicologica anche dopo la guarigione delle cause fisiche della disfunzione erettile. Per saperne di più sull’impotenza psicologica e su come trattare leggi questo articolo.

Ipertensione e arteriosclerosi:
tipicamente causato da uno stile di vita non sano questi attacchi dei vasi (indurimento o restringimento delle arterie) rallentano il flusso di sangue nel pene e impediscono meccanicamente l’erezione. L’impotenza è anche uno dei segnali di allarme in grado di rilevare l’ipertensione. È importante affrontare le cause dell’ipertensione e dell’aterosclerosi; non solo per curare l’impotenza, ma anche per prevenire danni cardio-vascolari potenzialmente letali. Generalmente è necessario un cambiamento radicale di stile di vita: cessazione del tabacco, dieta ricca di frutta verdura e grassi buoni, ripresa di uno sport regolare.

l’obesità:
Il sovrappeso porta spesso a un’eccessiva produzione di estrogeni e a una riduzione del testosterone. L’obesità è anche un fattore di impotenza riconosciuto. L’unico modo per riguadagnare il normale vigore sessuale in questo caso è di perdere abbastanza peso per riacquistare un equilibrio ormonale.

Disturbi neurologici:
Alcune malattie che attaccano i nervi possono anche influenzare l’erezione. La sclerosi multipla, in particolare, causa generalmente problemi di disfunzione erettile a coloro che ne soffrono; ma la stimolazione manuale e l’uso del viagra possono aiutare.

ipotiroidismo:
Questa malattia, in cui la ghiandola tiroide funziona sotto una dieta, sconvolge il metabolismo degli ormoni sessuali; cioè, un calo dei livelli di testosterone. L’impotenza può essere un effetto collaterale dell’ipotiroidismo. Il trattamento farmacologico dell’ipotiroidismo aiuta a ripristinare le erezioni normali

diabete:
Uno su tre diabetici ha episodi di impotenza prima dei 60 anni. Dopo questa età, uno su due soffre di disfunzione erettile. Il diabete è infatti uno dei maggiori fattori di rischio per l’impotenza perché ha effetti deleteri sui nervi e sui vasi sanguigni. Lo sport, d’altra parte, avrebbe effetti molto positivi sui problemi della disfunzione erettile dei diabetici. I medici dei pazienti diabetici non esitano a prescrivere il Viagra se il loro stato di salute lo consente.

farmaci:
Molti farmaci hanno riconosciuto effetti collaterali (o non) l’insorgenza di disfunzione erettile. Le loro molecole possono interferire con il normale meccanismo di erezione. L’elenco è relativamente lungo e comprende antidepressivi, neurolettici, farmaci contro il colesterolo o ipertensione, anti-ulcera e alcuni diuretici. Nessun problema, questi effetti collaterali si fermano dopo l’interruzione del trattamento. Altre sostanze chimiche come gli interferenti endocrini possono anche essere responsabili della disfunzione erettile. In questo caso, l’esposizione deve essere interrotta.

Caso di farmaci per la calvizie
La finasteride, che è la molecola attiva trovata in alcuni farmaci per la calvizie, è accusata di creare impotenza sessuale che può durare fino a 40 settimane dopo l’interruzione del trattamento secondo uno studio pubblicato nel 2011 (1) In alcuni casi gli effetti dannosi Finasteride sull’erezione sarebbe stata definitiva nonostante l’interruzione del trattamento. (2). Tuttavia, le autorità sanitarie francesi affermano che questi effetti collaterali sono noti e non sono irreversibili. È ancora meglio pensare prima di intraprendere un trattamento di calvizie da parte di finasteride. Pesare i pro e i contro, e fare il rapporto beneficio-rischio tra perdita di capelli e perdita di erezione.

Rottura sessuale nell’uomo di 40 anni

La rottura sessuale nell’uomo di 40 anni può essere fonte di ansia per coloro che la vivono occasionalmente o regolarmente. È già l’età? Il sintomo di una malattia più grave? O semplicemente il risultato di una cattiva gestione dello stress? Vi spieghiamo come evitare i guasti a letto

La rottura sessuale a 40 anni
Dovresti sapere che la rottura sessuale è un evento abbastanza comune. Pertanto, il 41% degli uomini adulti ha già subito uno o più guasti sessuali.

Secondo uno studio su uomini che hanno avuto la disfunzione erettile; 1 su 2 uomini è in grado di drammatizzare e dire “sarà meglio la prossima volta”. (1)

Se il disturbo dell’erezione è marginale nei giovani uomini; è più comune dai 40 anni. Il 32% degli uomini sopra i 40 in Francia riferisce di avere un disturbo dell’erezione.

L’origine delle interruzioni sessuali
Diversi fattori possono essere responsabili per le interruzioni sessuali.

lo stress /
depressione
diabete
abitudine
sovrappeso
tabacco
alcolismo
Alcuni farmaci
Ipogonadismo (diminuzione della produzione di testosterone da parte dei testicoli)
La differenza tra la disgregazione sessuale e la disfunzione erettile
Prima di preoccuparti, devi sapere se hai la disfunzione erettile o se hai appena avuto problemi sessuali. Per il medico, ecco la definizione di disfunzione erettile o disfunzione erettile:

Incapacità di raggiungere un’erezione sufficiente per la penetrazione o la perdita di erezione durante la penetrazione. Questi disturbi devono essere avvenuti regolarmente per più di tre mesi per essere considerati come disfunzione erettile.

Dall’età di 40 anni, la disfunzione erettile è considerata un indicatore di potenziali malattie che dovrebbero portare alla consultazione.

Diabete, ipertensione, ipercolesterolemia, fumo sono infatti fattori di rischio che possono portare a disfunzione erettile, ma anche malattie cardiovascolari. La rottura sessuale in questi casi è l’albero che nasconde la foresta.

Come evitare l’insuccesso del letto quando sei a rischio di malattie cardiovascolari? Rimettendo in mano la sua igiene della vita dalla A alla Z.

Ma prima di questo, c’è una domanda da porsi:

è la disgregazione sessuale di origine fisica o psicologica?
Per scoprirlo, è abbastanza facile. Ti svegli al mattino con un’erezione? Hai erezioni spontanee di notte o durante il giorno? Hai un’erezione quando ti masturbi da solo? Se la risposta a queste domande è “sì”, la causa delle tue interruzioni sessuali è psicologica e non devi preoccuparti di possibili problemi di salute.

Se tuttavia le tue erezioni spontanee sono rare e deboli e se noti una regolare assenza di erezione mattutina, prendi la tua salute in mano. È la tua buona salute generale che ti permetterà di evitare l’insuccesso del letto.

Il modo migliore per sapere esattamente perché stai facendo sesso è vedere il tuo dottore. Se la causa non è né di origine vascolare, né di origine psicologica, pensa di chiedergli di realizzare un dosaggio dei tuoi livelli di testosterone libero.

Come evitare guasti a letto
De-stress
La rottura sessuale nell’uomo di 40 anni è spesso di origine psicologica. Un uomo di 40 anni che non è riuscito a ottenere un’erezione può rapidamente diventare ansioso per il suo stato di salute, i suoi possibili problemi cardiaci, i suoi livelli di testosterone … in breve, il crollo lo mette in uno stato di stress che potrebbe portare a altri guasti. Un vero circolo vizioso! Se il problema non si ripresenta per più di tre mesi, relativizzare.

Se sei stressato dalla tua vita professionale o familiare, parla con il tuo partner e chiedi loro di aiutarti a superare questo stress transitorio che potrebbe anche essere frustrante per loro. Un classico massaggio con olio caldo a lume di candela può fare miracoli per alleviare la tensione e stimolare la libido su entrambi i lati.

Se i tuoi guasti si verificano dopo una rottura, prenditi il ​​tempo necessario per digerire la tua storia e segui i nostri suggerimenti per la guarigione dell’impotenza dopo una rottura.

Rompendo la routine
L’abitudine è il nemico del desiderio. Una rottura sessuale nell’uomo di 40 anni è spesso dovuta alla monotonia in una coppia ben radicata. La tua libido può essere un po ‘senza fiato da troppi anni di vita insieme. Prova nuove esperienze, invita le tue fantasie a vicenda nella conversazione. Prova qualcosa che non hai mai fatto prima. La linea di fondo è che questo è fatto nel dialogo per non creare tensione sull’altro lato che non sarebbe molto buono per l’erezione.

Prendersi cura del proprio corpo
Forse ti sei lasciato andare un po ‘negli ultimi anni e il tuo corpo porta i segni. Una piccola pancia morbida all’esterno, ipercolesterolemia, diabete o arterie indebolite all’interno. Avere un’attività sportiva moderata di almeno 30 minuti due volte a settimana e iniziare una dieta per perdere i chili in più. Smetti di fumare: il tabacco indebolisce le navi, specialmente quelle a cui siamo interessati: i vasi del pene che permettono l’erezione.

L’alcol può anche essere responsabile di molti problemi già a partire dai 40 anni, inclusa la disfunzione erettile. Se tendi ad abusare, rivedi il tuo consumo.

Ricorda: l’aterosclerosi è la principale causa di disfunzione erettile negli uomini con più di 50 anni. E se a 40 anni hai le arterie di un uomo di 50 avrai gli stessi problemi di erezione.

Aumentando il tuo testosterone naturalmente
A partire da 40 anni la produzione di testosterone – e in particolare la presenza di testosterone libero nel corpo – può diminuire. Spesso responsabile, il sovrappeso può portare a una sovrapproduzione di estrogeni. Coinvolto anche l’aromatasi, un enzima che si lega al testosterone libero e gli impedisce di agire nel tuo corpo, specialmente dalla mezza età. Di conseguenza, non solo hai problemi sessuali ma sei stanco e il tono muscolare diminuisce.

Per ovviare a questo, consumare cibi che stimolano il testosterone: ostriche, frutti di mare, cacao tra gli altri, ma anche fieno greco o ortiche (zuppa deliziosa).

Aumentando la produzione di ossido nitrico
L’ossido di azoto o l’ossido di azoto (o NO) sono un gas essenziale in molti meccanismi del corpo. È lui che promuove il flusso di sangue nel pene combattendo contro l’invecchiamento delle arterie e rafforzando la loro elasticità. Molti alimenti contengono arginina o nitrati, i precursori dell’ossido nitrico: barbabietole, angurie e lattughe in particolare.

È anche dimostrato che l’attività sportiva stimolando la circolazione sanguigna dà al tessuto vascolare endoteliale la capacità di produrre NO.

Impotenza dopo una rottura

L’impossibilità di bendare correttamente è molto comune dopo una separazione. Questo è tipicamente ciò che viene chiamato impotenza psicologica (o disfunzione erettile di origine psicologica). Senza essere seri, l’impotenza dopo una pausa è una situazione da superare.

Controlla che l’impotenza sia buona psicologica
Soprattutto, deve essere determinato se l’impotenza è dovuta a una causa psicologica come depressione o depressione in seguito alla separazione. L’impotenza psicologica è più comune negli uomini al di sotto dei 45 anni. I segni che la tua difficoltà nel mantenere un’erezione è di origine mentale e non fisica sono i seguenti:

Hai erezioni notturne e mattutine come prima
Ti pieghi mentre ti masturbi
Un disordine crescente con i divorzi
Divorzi e separazioni sono 3 volte su 4 decisi dalle donne. Logicamente, quindi, sono spesso gli uomini che hanno maggiori difficoltà a riprendersi da queste interruzioni.

La rottura di una coppia di lunga data è naturalmente un dolore. E come tutti i lutti, ci vuole un minimo di tempo per recuperare.

Segui i passaggi e inizia tagliando i legami emotivi con la tua ex. A meno che tu non abbia bambini in comune, niente più telefonate, niente più sguardi sulla sua pagina Facebook o sul suo Instagram. In effetti, evitare i social network per un momento può aiutare a disconnettersi dalla propria relazione passata.

Depressione e impotenza
Le conseguenze di una separazione possono essere brutali e inaspettate: tristezza, depressione, persino depressione; specialmente quando ci sono bambini e il padre viene improvvisamente lasciato fuori dalla sua vita familiare.

Lo stato depressivo conduce quasi sistematicamente a un’assenza di libido, è uno stato naturale. Potresti avere la disfunzione erettile e l’impotenza dopo una rottura dovuta a uno stato depressivo latente. Ma se hai già sperimentato un episodio depressivo, c’è una buona possibilità che questo test ti immerga di nuovo. Uno studio americano ha dimostrato che il 60% delle persone che hanno già avuto una depressione ne farà una nuova in caso di divorzio. (1)

Anti depressivo nel dock
Se cadi in depressione dopo la separazione, o se hai comportamenti pericolosi per te (bere troppo, avere un comportamento rischioso), dovresti assolutamente consultare uno psichiatra. Può prescrivere antidepressivi per tornare sul pendio. Basta essere consapevoli del fatto che, secondo gli scienziati, gli antidepressivi hanno un impatto negativo sulla libido nella maggior parte dei pazienti che li assumono, in particolare gli inibitori della ricaptazione della serotonina. (2)

Questo effetto è riconosciuto, ma rimane transitorio, eppure molti uomini interrompono il trattamento quando scoprono questi effetti collaterali. Tuttavia, se sei veramente in fondo alla buca devi essere trattato: gli effetti cesseranno con la fine del trattamento e ritrovando il morale troverai la tua libido.

Rimedi naturali contro la depressione
Se la tua depressione non è troppo severa e l’idea di prendere antidepressivi ti infastidisce davvero; cerca di curare la tua malattia con medicine alternative.

Erba di San Giovanni: numerosi studi hanno dimostrato che questa pianta può essere efficace quanto gli antidepressivi (2). Fai attenzione però, è così efficace che può essere un problema quando si interagisce con i farmaci che stai già assumendo. Inoltre sarebbe fotosensibilizzante, quindi fai attenzione in estate.
Omega 3: questi acidi grassi presenti in natura in molti alimenti contribuiscono al corretto funzionamento del cervello. Uno studio ha anche dimostrato che 1000 mg di EPA (uno di Omega 3) erano efficaci quanto il Prozac. Gli Omega 3 si trovano nei pesci grassi, quindi puoi mangiarli più volte alla settimana concentrandoti sulle sarde e sugli sgombri che sono piccoli e contengono meno inquinanti del tonno e del salmone. Metti anche olio di lino sul menu; è ricco di acido alfa linolenico, il precursore di Omega 3.
Meditazione: lo stress e la depressione sono molto spesso all’origine dei problemi di impotenza dopo una rottura. La meditazione è un ottimo modo per combattere contro questi nemici della libido. Uno studio del 2013 ha dimostrato che 30 minuti di meditazione al giorno hanno alleviato l’ansia; depressione e persino dolore fisico.
Questi risentimenti che ri-shash
Problemi di erezione dopo una separazione possono anche essere piuttosto correlati a sentimenti mal digeriti. Se è l’uomo che viene licenziato; la sua autostima può essere declassata.

In caso di infedeltà da parte del suo partner è anche peggio. Possiamo persino parlare di sentimenti di castrazione. Nei casi in cui si tratta di un’improvvisa perdita di problemi di fiducia in se stessi che è responsabile della tua impotenza post-rottura; non esitare a parlare con uno psicologo o sessuologo.

Nuovi corpi da incontrare
L’impotenza dopo una rottura è anche la scoperta di nuovi corpi quando uno aveva preso le sue abitudini con una persona, a volte per anni. Ciò che era evidente in passato è improvvisamente capovolto.

Alcuni non possono fare a meno di fantasticare sul loro ex e masturbarsi pensando ancora a lei. In questi casi devi davvero fare lo sforzo di “deprogrammare” per liberare il suo ex dalla sua testa e dalla sua fantasia sessuale.

Dover dimostrare un nuovo partner può anche essere dirompente e causare ansia che a sua volta causa problemi di erezione. Non c’è bisogno di buttarti nei piani del culo se non sei pronto. Cerca piuttosto di trascorrere momenti piacevoli con la tua nuova conquista e di fare insieme attività durante le quali padroneggi perfettamente la situazione (lo sport per esempio).